Nascondi Sommario

Studio del progetto di ottimizzazione

Si specificano i valori per ogni variabile, come valori discreti o come range. Si usano i sensori come vincoli e come obiettivi. Il software esegue le iterazioni dei valori e riporta l'abbinamento ottimale dei valori per soddisfare gli obiettivi dell'utente.

Per eseguire l'ottimizzazione, nella scheda Studio del progetto selezionare la casella di controllo Ottimizzazione. Se si sceglie di definire le Variabili come Range o come Obiettivi, il programma attiva automaticamente lo studio del progetto di ottimizzazione. Nella maggioranza dei casi, utilizzare la scheda Vista variabile per impostare i parametri per lo studio del progetto di ottimizzazione.

Utilizzare la scheda Vista tabella unicamente per definire manualmente determinati scenari con variabili solo discrete, per eseguirli e quindi identificare lo scenario ottimale.

Uno studio di ottimizzazione è definito da obiettivi o funzioni obiettivo, così come da variabili di progetto e vincoli. Ad esempio, è possibile variare le quote di un corpo per minimizzare la quantità di materiale vincolando le sollecitazioni in modo che non superino un limite specificato. In questo caso, l'obiettivo è quello di minimizzare il volume del materiale, le quote variabili sono le variabili di progetto e il limite di sollecitazione è il vincolo comportamentale.


  • Variabili: Si effettua una selezione da un elenco di parametri predefiniti o si definisce un nuovo parametro selezionando Aggiungi parametro. È possibile utilizzare qualsiasi parametro di simulazione e le variabili globali guida. Definire le variabili come RangeValori discreti o Range con fase.

    È possibile definire una combinazione di variabili discrete e continue. Se si definiscono soltanto variabili discrete, il programma trova lo scenario ottimale solamente tra gli scenari predefiniti.
  • Vincoli: Si seleziona da un elenco di sensori predefiniti o si definisce un nuovo sensore. Quando si utilizzano i risultati di simulazione, selezionare lo studio di simulazione associato al sensore. Lo studio progettuale esegue gli studi di simulazione selezionati e traccia i valori del sensore per tutte le iterazioni. Si possono inoltre usare le variabili globali guidate per i vincoli.
    Albero di disegno FeatureManager Scheda Studio del progetto
  • Obiettivi: Si utilizzano i sensori per definire gli obiettivi. È anche possibile definire obiettivi esatti, ad esempio, una flessione della punta di una trave a sbalzo di 1 mm con la lunghezza come variabile.


Fornisci il feedback su questo argomento

SOLIDWORKS apprezza il feedback degli utenti relativamente alla presentazione, la precisione e l'esaustività della documentazione. Usare il modulo riportato di seguito per inviare i propri commenti e suggerimenti su questo argomento direttamente al nostro team della documentazione. Questo team non è in grado di rispondere a domande di natura tecnica. Fare clic qui per informazioni sul supporto tecnico.

* Obbligatoria

 
*Email:  
Oggetto:   Feedback sugli argomenti della guida
Pagina:   Studio del progetto di ottimizzazione
*Commento:  
*   Confermo di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy che regola l'utilizzo dei miei dati personali da parte di Dassault Systèmes

Stampa argomento

Selezionare il contenuto da stampare:



x

L'utente utilizza una versione di Internet Explorer precedente alla versione 7. Per una visualizzazione ottimale, consigliamo di fare l'upgrade del proprio browser a Internet Explorer 7 o successiva.

 Non mostrare nuovamente questo messaggio
x

Versione contenuto guida Web: SOLIDWORKS 2011 SP05

Per disattivare la guida Web dall'interno di SOLIDWORKS e usare invece la guida locale, fare clic su ? > Usa la guida Web di SOLIDWORKS.

Per segnalare i problemi riscontrati con l'interfaccia e la funzionalità di ricerca della guida Web, contattare il rappresentante del supporto locale. Per fornire un feedback su singoli argomenti della guida, usare il link "Feedback su questo argomento" nella pagina del singolo argomento.